La vita vista con gli occhi di un bambino. Ascoltando il testo di una canzone. Ecco le riflessioni di alcuni bambini che frequentano di Filena Alfano, Presidente del Movimento per la Vita di Cassano allo Ionio

Cos’è la vita per un bambino? L’associazione Movimento per la Vita di Cassano allo Ionio ha pensato di fare un esperimento con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Sibari (Istituto U. Zanotti Bianco), nello specifico la classe prima C, ponendoli  d’impatto davanti ad un testo molto forte di una canzone: “Che sia Benedetta “di Fiorella Mannoia, e dopo l’ascolto, loro hanno espresso dei sentimenti verso la vita.

Spesso pensiamo che i bambini non vivono le paure, le ansie, i dolori che questa vita offre, ma ascoltando le parole scritte da loro capiremo che noi  adulti li trattiamo con un po’ troppa superficialità pensando che non siano abbastanza grandi per avere la forza di affrontare la vita con il giusto coraggio ma ci sbagliamo. La canzone che è stata ascoltata ha un  testo importante intrinseco di parole forti. Ecco i loro pensieri:

 

Il testo di questa canzone ci dà l’opportunità di riflettere circa il valore della vita Bisogna lottare, stringere i denti ed apprezzare ogni singolo istante. Daniele Apollaro  11 anni

Questa canzone per me incita gli uomini a godere sia dei momenti belli che di quelli brutti della vita perché tutto va affrontato con coraggio e sempre con un grande sorriso. Daniel Longhi 11 anni

Che dire ….la vita nonostante tutto, è, comunque un dono prezioso e va vissuto con amore per noi stessi e per chi ci sta al nostro fianco. Ilaria Apollaro 11 anni

Fiorella Mannoia con la sua canzone incita gli uomini a tenersi stretta la vita, nel mondo infatti accadono ogni giorno fenomeni spiacevoli, come perdere qualcuno che ami, però pensare, che lei ti è sempre accanto, ti dà la forza di continuare a sperare che la vita è meravigliosa. Bernardo Vittorio 11 anni

In questo brano ci sono parole molto profonde che danno opportunità di riflessione: il mio pensiero ad esempio va agli scomparsi a causa del terremoto: in particolare, la frase “a chi ha perso tutto e ricomincia da zero”. Questo è il vero inno alla vita. Un incoraggiamento a lottare. Luca Guarino 11 anni

Per me questa canzone è bellissima: la vita è troppo bella e non dobbiamo mai abbatterci, la frase quante “volte condanniamo questa vita illudendoci di averla già capita” mi fa pensare alle volte in cui ci troviamo in difficoltà, se pur  momenti duri, possiamo sempre superare gli ostacoli con la forza di volontà e con l’arma più potente che ci sia il nostro sorriso. Chiara Busa 11 anni .

Il testo della canzone fa meditare sul passato e su tutti coloro che hanno vissuto momenti duri nella vita Infatti ci sono giorni appaganti e altri sfavorevoli, ma ciò non implica a  condurre la nostra vita in maniera monotona e triste, anzi bisogna andare avanti  per poterla cambiare. Gaia Padula 11 anni

Tra i miei  pensieri questa canzone fa rifiorire il forte valore della vita. Non vorrei che ci fossero guerre, ma solo pace e sapersi volere bene. La  morte ad esempio porta malinconia e scoraggiamento, tuttavia non bisogna mai abbattersi . Antonio Rosa 11 anni

Questa canzone creata da Fiorella Mannoia mi fa pensare a chi lotta contro il cancro tutti i giorni nel letto di un ospedale. La frase: “a chi lotta da sempre e sopporta il dolore qui nessuno è diverso nessuno è migliore che sia benedetta” spiega che nonostante la malattia, nonostante la sofferenza, comunque queste persone riescono a benedire e ad amare la vita. Un grande esempio da seguire. Mimmo Iacovino 11 anni

In questa canzone si capisce che nella vita tutti commettono degli sbagli, però c’è sempre la possibilità di recuperare, noi bambini diamo sempre una seconda opportunità. Francesco Rua 11 anni

La vita è un dono meraviglioso, dobbiamo averne sempre cura. Salvatore Canonico 11 anni

Con questo esperimento  abbiamo capito in sintesi cosa sentono i bambini riguardante le problematiche della vita. La canzone  Che sia Benedetta scritta da Fiorella Mannoia è un vero inno alla vita, imperfetta, Ma che vale la pena ugualmente di essere vissuta. Il tema è il  rialzarsi dopo una “batosta”, dopo una “sconfitta”… per quanto assurda e complessa ci sembri la vita è perfetta…

Bisogna quindi difendere tutto ciò che le  appartiene compresi momenti di sconfitta e dolore. L’esistenza è un cammino lastricato di ostacoli, errori inevitabili….. ho sbagliato tante volte…chissà quante volte ancora sbaglierò….tutti prima o poi inciampiamo in questo viaggio, illudendoci di conoscere a memoria ogni passaggio.  La vita vale invece la pena di essere vissuta e non essere mai sprecata.

Questi sono stati i pensieri dei nostri bambini ed è importante che noi adulti impariamo a rispettare le loro gioie, i loro dolori e i loro pensieri non sottovalutando mai nessuna delle loro azioni perché forse loro possono insegnarci veramente tanto su questa vita . Professoressa Cannata Carmela

Lasciamo a tutti voi con un interrogativo;  ascoltando le parole di questa canzone tu cosa vedi nella vita? Sicuramente la tua risposta non sarà tanto lontana da quella dei bambini ….la vita è vita, dal primo giorno in cui si presenta fino all’ultimo.

 

La vita con gli occhi di un bambino (.pdf)