Messaggio ai Partecipanti all’Assemblea Nazionale Carla Padovani

Ai partecipanti all’assemblea nazionale del MPV, buona giornata a tutti. Successivamente al mio voto favorevole, nel consiglio comunale di Verona, alla mozione di sostegno ad alcune associazioni che promuovono la vita, ho avuto modo di conoscervi più da vicino partecipando al convegno di Lecce e approfondendo le vostre attività in vista di un incontro a Oxford con l’associazione “Oxford students for life”. Sono rimasta veramente colpita dalla vostra attività e dal vostro aiuto, silenzioso e discreto, alla vita nascente. Il vostro contributo è prezioso ed insostituibile!
Mi piace citare un sacerdote che nell’omelia per la giornata per la vita ha affermato “….la vita è un dono. Non proprietà di nessuno. Nessuno può sentirsi padrone di un altro, neppure del proprio figlio, neppure di se stesso…” Aggiungo che se la vita è un valore al di sopra di tutti gli altri allora non può esistere giustificazione alcuna per sopprimerla. È una conseguenza logica, insita nella natura umana.
Condivido con voi invece la mia preoccupazione nei confronti di recenti episodi di intolleranza come il caso di Bergamo e di Milano, frutti di una ideologia e di un “pensiero debole” con cui non è possibile dialogare. Mi sono chiesta che cosa si può fare?
Una risposta mi è stata data dal recente incontro che ho fatto con alcuni studenti di Oxford: ragazzi profondamente convinti del sì alla vita. È nata la proposta di un coordinamento fra le varie realtà, in particolare giovanili, diffuse in tutta Europa, iniziando dall’Inghilterra. Il primo obiettivo è quello di conoscersi, scambiare le proprie esperienze, sostenersi anche a vicenda.
Condivido con voi questa proposta. A me è sembrata una meravigliosa risposta a questo relativismo che si sta diffondendo e la conferma che ciò che state facendo è profondamente giusto anche se, come si dice, fa più rumore un albero che cade, che una foresta che cresce…e sono proprio i giovani questa foresta!
Nel vostro statuto vi proponete di “promuovere e di difendere il diritto alla vita e la dignità di ogni uomo, dal concepimento alla morte naturale, favorendo una cultura dell’accoglienza nei confronti dei più deboli ed indifesi e, prima di tutti, il bambino concepito e non ancora nato”, penso che questa sia una vera e propria missione!
Cercherò di fare la mia parte là dove sono chiamata a operare e rimango a vostra disposizione. Un grazie di cuore a tutti voi e un grande abbraccio.
Buona assemblea

 

Messaggio ai Partecipanti di Carla Padovani (.pdf)