Video messaggio di Francesco Ognibene a cura di Massimo Magliocchetti

«Ci sono parole che hanno il potere di risvegliare il cuore e di rimettere in moto la speranza, dei veri antidoti allo scetticismo che ci insidia tutti. L’esperienza di ascoltarle o leggerle è un dono, e magari le potessi anche scrivere», ha esordito Francesco Ognibene, caporedattore di Avvenire e coordinatore dell’inserto “È vita”, nel suo messaggio di saluto per l’Assemblea nazionale del Movimento per la Vita italiano. «A me è capitato in questi giorni di ascoltarle dall’Arcivescovo della mia Diocesi, Mons. Mario Delpini, – ha continuato Ognibene – che un po’ stufo di sentire i cattolici lamentarsi per lo scarso rilievo sulla scena pubblica dei valori in cui crediamo, in sostanza ha detto: “Basta col pensare che il meglio della nostra storia è tutto dietro le nostre spalle, come se il futuro fosse già scritto da altri. Invece persone convinte e determinate possono scrivere la storia, non limitarsi a subirla.
Persone capaci di aggregare consenso, di assumersi responsabilità, di vedere motivi di fiducia e non di rassegnazione. La storia – ha detto ancora Delpini – la fanno personalità credenti, fiduciose nei loro mezzi e in Dio, capaci di far nascere un’amicizia per il bene e di aggregare un popolo”». «So che voi siete persone così e visto che anche a me piacerebbe esserlo mi sento vicino a voi. Io, insieme ad Avvenire, che è casa Vostra, di ciascuno di voi a cominciare dalla carissima Marina. Ecco: proviamo ad essere ambiziosi e pensiamo insieme a come fare la storia. Tanto dipende da quello che sapremo desiderare, pensare e realizzare d’ora in avanti sognando in grande. Magari proprio in questi giorni di lavori. Un saluto affettuoso a tutti, grazie!», ha concluso il caporedattore di Avvenire.

 

Video messaggio di Francesco Ognibene (.pdf)