Poesia di Francesco Napolitano

Dice: “Prima de nasce Tu nun sei de quarcuno Sei della società”
Eh no, nun è così
la vita nun è della società eppoi che d’è ‘sta società? Sò io, sei tu, è n’antro?
Ma sarvognuno quale società? Quella in Cina, quella in Uganda quella … sulla luna?
Nun scherzamo, pè favore cò la vita nun se scherza ‘Na società che consente d’ammazzà
chi nun se po’ difenne
e manco lo sa che deve morì po’ solo che morì de decadenza
‘Sta società nun è la mia
Omo, svejete Donna, nun ce crede
Arzate l’occhi verso er Cielo
e dite tutti insieme
“ ’sta società nun è la mia”
Tu pensa che se sò concepito in Italia
me possono ammazza prima che vedo luce
sì so concepito chessò in Belize
allora forse posso guadagnà er monno.
Dico, uomini e donne,
annate tutti a fa l’amore nel Belize così un giorno
er vostro frutto ve potrà puro ringrazià

 

Poesia (.pdf)