Il Movimento per la Vita: da oltre 40 anni dalla parte delle mamme di Giuseppe Grande

Il MPV Italiano è la più antica, estesa e radicata realtà pro-life a livello europeo e la più ampia, per ambito ed impegno operativo, a livello globale. Il Movimento per la Vita Italiano (www.mpv.org) è una rete di oltre 350 associazioni che opera da oltre 40 anni in Italia e continua a profondere il suo impegno sin dal 1975 nella testimonianza del valore di ogni vita umana, specie se debole e indifesa, come nei momenti più emblematici dell’esistenza quale la vita prima della nascita e al suo tramonto. Al contempo testimonia, con l’attività della rete di accoglienza formata dai Centri di Aiuto alla Vita, dalle Case di Accoglienza e da SOS Vita, che sono possibili risposte di vicinanza ed accoglienza alle difficolta della gravidanza.

Il Movimento per la Vita Italiano opera con passione per sostenere, coordinare e far crescere questa rete in Italia. Attraverso attività di formazione per i volontari garantisce la professionalità del servizio offerto dai CAV. Attraverso la rete SOS Vita offre risposte in tempo reale, via telefono o chat (www.sosvita.it), alle richieste di aiuto di donne con una gravidanza difficile da accogliere e da vivere. Attraverso Progetto Gemma (una specialissima forma di “adozione a distanza” per cui un donatore versa la somma di 160 euro al mese per 18 mesi che vanno interamente ad una donna con gravidanza difficile per comprovate ragioni economiche: per info www.fondazionevitanova.it) sostiene concretamente le gravidanze difficili. Attraverso le culle per la vita testimonia alla società che i figli sono figli di tutta la società. Mediante l’organizzazione di eventi, la pubblicazione di libri, la presenza nel mondo della comunicazione e dei social network ricorda alla società il valore di ogni esistenza umana. Mediante l’organizzazione di convegni ed eventi dedicati ai giovani e del Premio Internazionale per Studenti “Alessio Solinas” promuove la cultura per la Vita tra i giovani. Attraverso le reti internazionali in cui e inserito (la Federazione Europea One of Us e la rete internazionale di servizi per la gravidanza difficile Heartbeat International), promuove la crescita della cultura per la Vita e delle iniziative di aiuto alla gravidanza difficile in Europa e nel mondo, e particolarmente nelle aree più povere e disagiate. Particolarmente significativi sono i numeri della rete di Aiuto alla Vita italiana, che danno la dimensione del servizio svolto ogni anno dal MPV Italiano:

  • 15.000 volontari in tutta Italia
  • 13.000 gestanti e 18.000 madri accolte ogni anno dai nostri centri
  • Oltre 8.000 bambini nati ogni anno grazie all’opera dei Centri di Aiuto alla Vita
  • Oltre 200.000 bambini nati dal 1975, anno di costituzione del primo Centro di Aiuto alla Vita, in Italia, grazie al coraggio delle loro madri e all’accoglienza e all’aiuto offerto dai Centri di Aiuto alla Vita.

Cosa ci caratterizza? Carlo Casini, che del MPV e stato Presidente e voce profetica, in conclusione del libro “Si alla Vita” ha tracciato in dieci punti i tratti distintivi dell’identità del MPV, fatta di uno stile per cui l’amore verso la vita si manifesta in primo luogo attraverso la solidarietà concreta verso le persone. Un autentico “amore per il vivente”, sin da quando compare all’esistenza ed in tutte le fasi di fragilità e povertà che possono esserci durante l’esistenza terrena, fino al naturale termine della vita. In questo amore, che si genera dallo sguardo contemplativo verso il figlio concepito, il MPV intravvede la prima pietra di un generale rinnovamento della società ed il senso stesso del corretto concetto di laicità. E’ questo lo sguardo che il MPV indica a tutta la società, attraverso uno stile che mette insieme verità e carità. Su questo sguardo il MPV Italiano costruisce un impegno che guarda al futuro, alle nuove generazioni, che sono chiamate a portare a compimento il moto storico di liberazione che nel nostro tempo e chiamato a confrontarsi con la dignità umana sulle frontiere estreme della vita. Da questo sguardo il MPV Italiano persegue i propri sforzi per costruire speranza, secondo la logica del massimo bene raggiungibile “qui e ora”, con la consapevolezza che l’impegno della vita non alza muri ma costruisce ponti. Per questo il MPV è sempre stato “lievito nella pasta”, “motorino di avviamento” per la costruzione dell’unita strategica di quanti intendono promuovere e difendere il valore della vita umana. Da oltre 40 anni allora il MPV in Italia ha fatto la differenza.

Ha fatto la differenza per le oltre 200.000 mamme alle quali l’incontro con un volontario ha restituito il coraggio che ha permesso loro di accogliere il proprio figlio.

Ha fatto la differenza nella cultura italiana, evitando in questi 40 anni che l’opzione abortiva diventasse un “normale” dato di fatto, e lavorando invece giorno dopo giorno alla costruzione di un autentico “nuovo umanesimo”, fondato sulla pietra angolare che e il rispetto della dignità umana fin dal concepimento. Ha fatto la differenza tutte quelle volte in cui i giovani hanno accolto il servizio alla vita come sfida generazionale della propria epoca, impegnandosi e spendendosi accanto a chi non ha voce, alle vittime della cultura dello scarto del nostro tempo, e tra queste il bambino concepito e non ancora nato e la sua mamma.

Ha fatto – e continua a fare – la differenza con l’arma tenace e invincibile dell’amore, dell’accoglienza, della cura. La speranza ritrovata delle madri accolte, il volto sorridente dei bambini che stringono tra le braccia nelle tante fotografie che si possono trovare nei CAV italiani, sono la testimonianza più vera di tutto questo, quella che nessuno può smentire, perché basata sull’amore.

 

Il Movimento per la Vita: da oltre 40 anni dalla parte delle mamme (.pdf)