SOMMARIO:

Un “Patto per la Natalità” per rilanciare il Paese di Massimo Magliocchetti, Responsabile giovani Roma MpV
febbraio 12, 2018 Sì alla Vita

«Il nostro Paese sta vivendo l’inverno demografico più difficile della sua stori». Si apre con questa drammatica fotografia dell’Italia la conferenza stampa di presentazione del #pattoXnatalità,  presentato a metà gennaio presso la sala Nassyria del Senato dal Forum delle famiglie insieme ai demografi prof. Alessandro Rosina e prof. Giancarlo Blangiardo. Un evento volto a mettere al centro dell’agenda politica dei […]

Continua


Speciale 40ᵃ Giornata per la Vita – Lettere dalle associazioni locali
febbraio 12, 2018 Sì alla Vita

Pubblichiamo le foto che sono giunte in redazione dalle associazioni locali federate al MpV italiano, per rinnovare lo spirito di coordinamento e per dare testimonianza ai nostri lettori del prezioso servizio di sensibilizzazione che offre il MpV su tutto il territorio italiano. Per scrivere alla nostra redazione: siallavita@mpv.org   5 Feb, Busto Arstizio (di Mario […]

Continua

Prendersi cura di chi non può guarire: le cure palliative di Giovanni Zaninetta, Direttore Hospice Domus Salutis, Fondazione Teresa Camplani, Brescia
febbraio 12, 2018 Sì alla Vita

“Faremo tutto il possibile” i progressi della medicina hanno reso problematica questa espressione che spesso accompagna l’impegno degli operatori sanitari nei confronti dei malati. In un quadro di sempre maggiore complessità clinica e terapeutica è necessario discernere quanto è realmente utile al malato e quanto invece è mera espressione di una tecnica fine a se […]

Continua

Hospice e accompagnamento del morente: quali sfide? di Marcello Ricciuti, Direttore U.O.C. Hospice e Cure Palliative A.O. S. Carlo Potenza, Presidente MpV Potenza
febbraio 12, 2018 Sì alla Vita

Le Cure palliative sono rivolte ai malati con patologie inguaribili, ma non perciò incurabili, perché ci si può sempre prendere cura della persona malata, dei suoi bisogni, e di quelli della sua famiglia. Il controllo del dolore e degli altri sintomi gravosi della malattia, il supporto psicologico e spirituale sono il cardine delle Cure palliative. […]

Continua

Curare la comunicazione alla fine della vita di Guido Miccinesi, epidemiologo (Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica; Firenze) e diacono permanente (diocesi di Firenze, Pastorale della Salute)
febbraio 12, 2018 Sì alla Vita

Mentre la pianificazione condivisa delle cure trova riscontro nella pratica delle cure palliative, le disposizioni anticipate di trattamento aprono scenari di tutt’altro genere. Riconoscere la soluzione di continuità tra le due pratiche comunicative contribuisce a fare chiarezza sugli aspetti di ambiguità della Legge 219/2017   Quando parliamo di fine vita parliamo di vita. Questo ha […]

Continua

I principi della l. 38/2010 sulle cure palliative e la terapia del dolore di Massimo Magliocchetti, Responsabile Giovani Roma MpV
febbraio 12, 2018 Sì alla Vita

L’articolo si propone di evidenziare quali siano i principi fondanti la disciplina dell’accesso alle cure palliative e la terapia del dolore, contenuta nella legge n. 38 del 2010. Dopo aver brevemente esposto il quadro sovranazionale e quello costituzionale si passa ad un breve commento dei principali articoli del testo di legge in esame. In chiusura […]

Continua

La missione sociale del malato di Simone E. Tropea, Agenzia Vitanews
febbraio 12, 2018 Sì alla Vita

E’ sempre più acuta la consapevolezza di quanto la nostra società e la fisionomia culturale in cui si definisce abbia un’impostazione estremamente efficientistica ed edonistica. Da una parte l’efficentismo, come paradigma culturale in cui una persona vale nella misura in cui è capace di produrre una grande quantità di cose, sempre monetizzabili quindi riconducibile all’assoluto […]

Continua

L’antilingua nel fine vita di Pier Giorgio Liverani, giornalista e saggista
febbraio 12, 2018 Sì alla Vita

Per realizzare i “diritti (in)civili” – tutti contrari all’etica e al sistema giuridico – le parole comuni non paiono valide. Così radicali e laicisti inventarono l’“interruzione volontaria della gravidanza” (IVG): “aborto” era troppo esplicito. Ormai le “antiparola” hanno dato vita all’“antilingua” fatta di «parole dette per non dire quello che si ha paura di dire». […]

Continua