SOMMARIO:

Giornata per la Vita 2018, verso l’assemblea nazionale elettiva di Gian Luigi Gigli, Presidente Movimento per la Vita italiano

Cari amici, Il mondo ha paura dei bambini. L’Italia ha paura dei bambini. La fotografia dell’ISTAT è al riguardo impietosa. Lo scorso 28 dicembre, il suo Annuario 2017, veniva così annunciato: “Italia, paese di anziani e di single”. L’Italia resta uno dei Paesi più vecchi al mondo: ad incidere sono la speranza di vita che […]

Continua

Diario di Pier Giorgio Liverani

25 novembre – Torino. Vittima delle “attenzioni” di un vicino di casa al quale era affidata in assenza dei genitori, una bambina di undici anni si scopre «con la pancia gonfia». È alla ventunesima settimana e i genitori l’hanno fatta abortire. Il “padre” (35 anni) del concepito è stato arrestato, ma la undicenne non ne […]

Continua

La nuova legge sulle DAT: qualche considerazione critica di S.E. Card. Elio Sgreccia, Presidente emerito della Pontificia Accademia per la Vita e Antonio Casciano, PhD Fondazione “Ut Vitam Habeant”

Lo scorso giovedì, 14 dicembre, l’Assemblea di Palazzo Madama ha approvato, in via definitiva e con un significativo margine di voti a favore, il testo del Disegno di legge contenente “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”. Si tratta di un testo in 8 articoli che di fatto introduce nel […]

Continua

La Nia: cura o terapia? di Gian Luigi Gigli, Presidente Movimento per la Vita Italiano

Il nodo vero della legge sul biotestamento è quello riguardante la definizione per legge di idratazione e nutrizione assistite come terapie (sempre e comunque) e come tali rifiutabili dal paziente (sia direttamente o attraverso disposizioni anticipate di trattamento) o da chi legalmente lo rappresenta. Talvolta la nutrizione e l’idratazione assistita (NIA), possono aggravare le condizioni […]

Continua

Biotestamento, nessuno spazio per l’obiezione di coscienza di Gian Luigi Gigli, Deputato, Professore ordinario di Neurologia

Durante il dibattito parlamentare, i sostenitori della legge sul testamento biologico hanno ostinatamente negato che vi fosse bisogno di prevedere la possibilità del ricorso all’obiezione di coscienza. Lo hanno fatto, come possono testimoniare i resoconti del dibattito, perché avrebbe significato ammettere che la legge introduceva di fatto la possibilità dell’eutanasia omissiva da sospensione di cure. […]

Continua

Con le Dat la vita diventa un bene disponibile di Domenico Airoma, Magistrato, Vice presidente del Centro Studi “Rosario Livatino”

Nessuno può dare quello che non ha. Così recita un antico brocardo. La recente legge in tema di disposizioni anticipate di trattamento non può dare un contributo di civiltà semplicemente perché si fonda su una concezione sbagliata e pericolosa dell’uomo. E soprattutto non dà libertà, imponendo tale visione dell’uomo in modo assoluto e incondizionato, sanzionando […]

Continua

Significato del termine eutanasia e storia della sua evoluzione di Simone E. Tropea, Agenzia Vita News

Oggi il dibattito pubblico sul tema dell’eutanasia risulta essere caratterizzato da una sorta di confusione generale, che origina da un’ignoranza di fondo rispetto al contenuto oggettivo di questo vocabolo complesso. Eutanasia è infatti una parola composta, come tutti sanno, dal greco EU-(buona) THANATOS (morte), composta, peró, in modo tale da veicolare la piú grande contraddizione […]

Continua


La riforma del Terzo settore che è diventato “primo” di Roberto Museo, Direttore Associazione dei Centri di Servizio per il Volontariato

Il terzo settore italiano ha attraversato gli ultimi quindici anni come se la crisi economica non ci fosse stata, crescendo a un tasso annuo costante dal 2001 ad oggi. È il commento più diffuso degli osservatori dopo che l’Istat ha reso noti il 20 dicembre 2017 i dati del “Censimento permanente sulle istituzioni non profit”. La […]

Continua

Usa, arriva l’aborto per e-mail di Emiliano Battisti, Agenzia Vitanews

Negli Stati Uniti continua la chiusura delle cliniche abortive in diversi Stati della federazione. Questo grazie sia alle misure, a volte coraggiose, intraprese dai Governatori o dai parlamenti locali sia a quelle prese a livello federale dall’amministrazione Trump, tra le quali il taglio dei fondi al colosso Planned Parenthood. Tuttavia, come spesso si dice, “Fatta […]

Continua