Cav Desenzano. Quando il lavoro non c’è, si crea

Il Centro di Aiuto alla Vita di Desenzano d/G festeggia 30 anni di attività. Infatti il 2018 segna trenta anni passati a cercare di diffondere una cultura della vita e a sostenere le maternità difficili per fare in modo che ogni bimbo concepito venga accolto ed ogni bimbo già nato possa vivere serenamente nella sua famiglia.

Abbiamo incontrato ed incontriamo molte donne e famiglie e, spesso, i loro problemi sono di natura economica.

Tuttavia, molte di esse non possono svolgere un’attività lavorativa a causa della mancanza di posti di lavoro o per impegni di cura familiare. Perciò è necessario fornire loro beni di prima necessità, pagare bollette, ticket, ecc. ma il nostro intento primario è accompagnarli alla risoluzione dei loro problemi uscendo dalla logica dell’assistenzialismo.

Dato che alcune di loro hanno ottime capacità manuali unite ad una creatività eccezionale e sanno produrre oggetti “unici” di vario genere, abbiamo deciso di aprire la Bottega di artigianato solidale che ci permetterà di sostenerle valorizzando le loro abilità e realizzare nel contempo il progetto “I pacchi sono finiti”.

Tale progetto consente di coinvolgere le “nostre” mamme ed i “nostri” papà  nell’aiuto che ricevono in modo da renderli soggetti attivi artefici della loro crescita personale e sociale.

Nella Bottega che si trova a Lonato del Garda, in Corso Garibaldi 49,  esporremo i loro manufatti in modo da sostenerle economicamente attraverso le offerte ricevute. Inoltre potremo attivare laboratori dove alcune di loro potranno insegnare le loro abilità ed altre apprendere pratiche utili per la loro famiglia e spendibili sul mercato del lavoro. Potranno anche creare oggetti personalizzati a richiesta e stabilire rapporti di mutuo aiuto, sempre sotto la guida di volontarie preparate.

 

Cav Desenzano. Quando il lavoro non c’è, si crea (.pdf)