Formazione: strumenti per agire, per promuovere, per intervenire di Bruna Rigoni

La bellezza del nostro essere volontari in difesa della vita è sentire sempre la necessità di informarsi per informare. Significa recepire e comprendere l’importanza della preparazione. Il nostro volontariato è fra i contenuti più delicati e, quando scegliamo di offrire il nostro tempo a questo ideale, dobbiamo veramente comprendere quale grande valore abbiamo scelto da difendere e da proclamare

In questo ambito la Commissione Formazione e Servizi ai CAV ha portato avanti la propria attività, cercando di proporre strumenti e contenuti formativi in linea con l’attualità e le esigenze dei volontari. Un ricordo carico di commozione e gratitudine deve essere rivolto a Roberto Bennati, che è stato co-coordinatore della Commissione fino al suo ritorno al Padre e che ha ispirato molte cose della progettualità sin qui realizzata.

ll MpV italiano ha ad esempio realizzato per la prima volta un’intera collana di manuali rivolti agli operatori CAV. Sono strumenti indispensabili per tutti i volontari, sia per quanti si apprestano ad aprire un Centro, sia per quanti già svolgono il proprio servizio, per una formazione sia individuale, sia di gruppo. Ogni manuale è stato realizzato da persone professionalmente preparate e competenti. Attualmente sono già a disposizione 4 manuali, più il “manuale zero”, così chiamato perché parla del senso del nostro impegno e contiene i riferimenti essenziali per la nostra federazione. Si possono già ordinare a: ordini@mpv.org.

Altro momento importante e significativo per una adeguata formazione è la settimana di alta formazione per operatori CAV che dal 2018 si svolge tutti gli anni in montagna a fine di agosto. Una settimana per volontari aperta anche ai familiari. Significa farli partecipi alle nostre tematiche che noi, volontari per la vita, viviamo ogni giorno. Si è iniziato nell’anno 2018 a Verona con la prima edizione, realizzata come progetto pilota dalla Commissione Attività Internazionali e dalla Commissione formazione, sul modello del Pregnancy Help Institute di Heartbeat International. L’esperienza è stata replicata l’anno successivo a Folgaria e nel 2020, sempre a Folgaria, con il titolo “Generare sorrisi”. Dall’ultima edizione l’evento è dedicato alla memoria di Roberto Bennati, che ha sempre partecipato e creduto in questo evento di formazione.

La commissione ha poi curato i contenuti dei Convegni CAV di Lecce 2018, Montesilvano 2019 e online 2020.

Per quanto riguarda i servizi la Commissione ha lavorato in sinergia con il Segretario nazionale e l’ufficio di segreteria e con le altre commissioni, a partire dalla commissione marketing, per offrire nuovi servizi alle associazioni. Pensiamo alla possibilità avuta di offrire la polizza assicurativa in convenzione ad un prezzo ridotto per i nostri soci, oppure alla possibilità di avere un badge di identificazione per i volontari, tanto importante in questo tempo di pandemia. Tutti gli strumenti rivolti ai CAV e realizzati nel triennio sono stati raccolti in una brochure edita dalla Segreteria nazionale e dalla Commissione formazione.

Tanti sono i ringraziamenti ricevuti dai partecipanti agli eventi formativi in questi anni, molti lasciati al termine di una settimana di formazione o di un convegno CAV. C’è, ad esempio, chi ha scritto: “Grazie a questi incontri, ho sviluppato tante iniziative, tanti incontri anche con le Strutture Pubbliche, con la scuola …. Insomma, senza questi incontri non avrei capito cosa significa uscire dalla nostra sede”.

Ecco dunque l’importanza della formazione, essere sempre più preparati per affrontare le sfide che la società ci invita ogni giorno ad accogliere sul fronte della vita. Dobbiamo noi stessi chiederci: “Cosa possiamo fare per far comprendere alla società, ai giovani, il mistero e la bellezza della vita appena sbocciata? Noi possiamo essere piccoli, possiamo essere forse poco conosciuti, ma siamo appassionati alla vita e lo facciamo con il cuore colmo d’amore. Il nostro operare, la nostra testimonianza ha solo bisogno di preparazione, ha bisogno di saper abbracciare le mamme per aiutarle a sciogliere i nodi che tengono nel loro cuore e di saperle accogliere.

Ecco perché non dobbiamo mai adagiarci, dobbiamo sentire dentro di noi un grande desiderio alimentato da tanta fiducia, perché non siamo noi ad agire, ma Sentirsi in formazione continua significa al tempo stesso crescere nelle nostre competenze ed affidarci. Qualcuno sopra di noi che si fida del nostro operare mettendoci nelle nostre mani le creature che Lui ci dona.

 

Formazione: strumenti per agire, per promuovere, per intervenire (.pdf)