Nasce una vita, anche quest’anno di Caterina Bandini, Vicepresidente MpV Prato

A Prato nel 2016 si è accesa una piccola luce davanti alla Chiesa di Sant’Anna, annunciava alla nostra città che un bambino era da poco nato nell’Ospedale Santo Stefano. Da quel momento, per ogni nato o nata, la luce si accende nel centro della città e parla a tutti del valore e della speranza che una nuova vita porta con il suo arrivo. Sono i genitori che, attraverso un tablet posto vicino alle sale parto, azionano la luce blu e rosa nel centro città.

“Nasce una Vita” è un progetto di sensibilizzazione e valorizzazione al grande dono della Vita, nato dalla collaborazione tra vari protagonisti: Diocesi di Prato, Usl, Comune di Prato, Movimento per la Vita e Centro di Aiuto alla Vita, Oratorio di Sant’Anna e Fondazione Ami (Area Materno infantile Prato). Durante l’ultimo tracciato in ospedale, alle mamme viene dato un piccolo volantino che parla della luce e delle associazioni che l’anno creata. È un progetto che rispecchia appieno la filosofia del Movimento per la Vita, sottolineando quel “Sì alla Vita” che unisce, mostrando la gioia e il significato più profondo che una nuova Vita porta con sé.

È bellissimo vedere l’espressione delle persone che si trovano a passare mentre la luce si accende, o è accesa: sguardi felici, commossi, divertiti. Allo stesso tempo, anche quella luce spenta fa riflettere: “chissà quando si accenderà la prossima volta”, “eh, dovrebbe accendersi più spesso! In città nascono pochi bambini!”, “so che quella mia conoscente aspettava un bambino, quanto mancherà al suo arrivo?”, “chissà quando sarò io ad accendere la luce per la mia bambina…”.

Ci piace pensare che un giorno possa essere luce di speranza anche per quella mamma che non sa proprio cosa fare, che ha bisogno di una parola, di un supporto…Luce che le indica una nuova strada di speranza!

Il Movimento per la Vita, in accordo con l’Oratorio di Sant’Anna, ha pensato di dare nuova luce a questo progetto, poiché le difficoltà legate al Covid, non sempre permettono l’accesso del neogenitore al tablet. Quindi, oltre alle accensioni che saranno possibili in ospedale grazie al personale sanitario, abbiamo pensato ad una accensione straordinaria e programmata da remoto alla fine di ogni mese per festeggiare tutte le nascite avvenute, con un Personaggio che accompagni questo momento e ci dica cosa significa per lui questa luce che si accende.

Il Vescovo Giovanni Nerbini è stato il primo ad accendere la luce il 31 Gennaio, poi il 7 Febbraio, in occasione della Giornata per la Vita, è stata Benedetta Nuti, Presidente del Movimento per la Vita a far accendere le lanterne. Abbiamo esteso l’invito ai partner del progetto ed ad alcuni Personaggi significativi per la nostra città, che saranno svelati alla fine di ogni mese sulla pagina Facebook del Movimento per la Vita di Prato.

Siamo certi dell’importanza di questo segno per la nostra città: soprattutto in questo momento di grande difficoltà, di lutti, di buio, è fondamentale accendere una luce che ci ricordi quanto è importante ciascuna persona che nasce, quanto è carica di speranza ogni Vita che accogliamo. Speriamo così di dare forza e coraggio a tutte le mamme che affermano il loro Sì alla Vita!

 

Nasce una vita, anche quest’anno (.pdf)