Non mercificate la vita umana di Giuseppe Morelli, Ordine Francescano Secolare Delegato per la Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato

Intervengo per rendere presente anche fisicamente l’Ordine Francescano Secolare come sottoscrittore dell’appello e di questa straordinaria e storica iniziativa che vede presenti le realtà tra le più significative e consistenti del laicato cattolico. Esprimo alla Presidente Marina Casini ed agli Ospiti che hanno consentito questa giornata di condivisione il senso di stima e di gratitudine.

Come Ordine Francescano Secolare sentiamo forte il senso della difesa e della promozione della Vita Umana dal concepimento sino alla fine naturale e poniamo particolare premura per tutte le fasi della vita con particolare cura delle fasi nelle quali le sofferenze mettono a dura prova le persone, le famiglie, l’intera società. Non è possibile distinguere tra stati di vita e stati di vita ma ogni attimo della vita umana rappresenta un momento unico di incontro tra l’uomo con la propria umanità e Dio Creatore.

Ecco che quindi non siamo favorevoli a ridurre la Vita Umana e la stessa istituzione familiare ad oggetto di mercificazione, strumentalizzazione e di contesa politica, con ciò essendo convinti che la Realtà prevalga, sia più importante della Idea e quindi delle ideologie che spesso utilizzano ed oggettificano Vita Umana e la Famiglia come istituzione portante e fondante la umana società.

Ecco quindi che come Cristiani non possiamo che onorare, vivere pienamente ed amare la Real Tha, il Signore che regna come compimento di quella preghiera Marana Tha, vieni Signore, vieni a noi, nella storia di questo mondo attraverso la Vita Nascente, la Vita di un Bambino che, anche attraverso una Sofferenza Vissuta sino alla Fine, sino al Compimento, non per propria decisione o scelta ma assunta nella sua portata salvifica, spalanca all’Umanità Intera un Orizzonte di Speranza e di Bellezza.

Come Cristiani sappiamo quanto significhino gli attimi finali della Vita di una persona che lascia questo mondo, momenti difficili, spesso terribili, ma anche momenti di Vita vera, che lasciano il senso più dolce di una Vita vissuta sino alla fine e tutta per intero.

È un mistero la Vita, è un mistero la Morte e dinanzi a questo mistero, noi, ci prostriamo, pregando il Signore che è Vita e che, nell’Amore Incarnato, vissuto ed offerto, ci dona la Vita eterna.

 

Non mercificate la vita umana (.pdf)