Un dono immenso

Si celebra oggi in Italia la Giornata per la vita, che ha per tema “Ci è stato dato un figlio”, eco dell’oracolo del profeta Isaia (9,5) risuonato nella liturgia del Natale. Nel consueto Messaggio per questa Giornata, i vescovi italiani hanno ricordato ai fedeli che ogni figlio è un immenso dono: per gli sposi, per la famiglia, per la Chiesa e per la società. Il preoccupante calo demografico registrato in questi anni non può non essere per la società italiana motivo di attenta riflessione e stimolo al rinnovamento, sia nella mentalità che nelle scelte culturali, politiche e legislative. E’ compito che investe, certo, le pubbliche istituzioni, chiamate a rimuovere le difficoltà che ostacolano le famiglie. Ma è soprattutto ai coniugi che spetta di ravvivare la cultura dell’amore e della vita, riscoprendo la missione di genitori, da essi assunta nel momento del loro matrimonio. La cultura della vita è il contesto ideale non solo per l’accoglienza dei figli, ma anche per il rispetto e l’attenzione verso ogni persona, a cominciare dalla più fragile e indifesa. A questo proposito, colgo volentieri l’occasione per ricordare che venerdì prossimo, 11 febbraio, memoria della Beata Vergine di Lourdes, verrà celebrato il Giubileo dei malati e degli operatori sanitari. (…) Saluto il gruppo romano del Movimento per la vita, presente, nell’odierna Giornata per la vita, con monsignor vicegerente, in rappresentanza del cardinale vicario Camillo Ruini, al quale invio un affettuoso saluto, in attesa del suo ormai imminente rientro in servizio.

 

Un dono immenso (.pdf)